Notizie Flash

  • PLAY e Cool Mini or Not insieme per una ludoteca da sogno

    In occasione della sua undicesima edizione, l'organizzazione di PLAY sta promuovendo un'iniziativa mirata alle scuole primarie e secondarie della provincia (non solo) di Modena. Stiamo parlando di Una Ludoteca da Sogno, un concorso ideato dalla più importante manifestazione ludica in Italia insieme a CMoN, in cui ai partecipanti sarà richiesto di raccontare un sogno utilizzando le carte del gioco Dream On e ogni altro ausilio reputato opportuno (foto, filmati, musica, etc). A ogni classe iscritta sarà regalata una copia del titolo di Alexandre Droit e Julien Prothière, mentre le migliori tre saranno premiate direttamente dalle mani del famoso editore internazionale con una presentazione dedicata che si terrà il 5 Aprile durante i lavori di PLAY.
    Al netto però della vittoria, l'obiettivo dell'iniziativa è innanzitutto quello di valorizzare l'utilizzo dello "strumento ludico" in contesti didattici e di team working, ma anche quello di arricchire la ludoteca del MeMO (Multicentro Educativo di Modena) che riceverà infatti un nuovo gioco per ogni classe che parteciperà al concorso.
    La stessa struttura ospiterà dei momenti formativi sul valore didattico e ludico del gioco, programmati per il cinque e sei febbraio, cui tutti i concorrenti potranno prendere parte previa iscrizione.
    Per le informazioni di dettaglio, è bene consultare il sito dell'iniziativa.

  • Dice Forge: Rebellion - i Titani di Libellud sono in rivolta

    Dopo gli iniziali timidi spoiler, al termine della scorsa estate erano iniziate a trapelare le prime informazioni, tuttavia da pochissimo Libellud ha dato l'ufficialità alla cosa: Dice Forge: Rebellion è in arrivo per il prossimo Febbraio.
    Questa scatola per lo stupendo titolo di costruzione dadi Dice Forge conterrà due moduli di espansione distinti. Nel primo, la strategia di gioco sarà arricchita con un labirinto intorno al palazzo del minotauro, il quale elargirà importanti bonus e poteri speciali (oltre all'uso di un potente dado) a coloro i quali lo esploreranno. Il secondo modulo invece introduce lo scontro tra dei e titani nel mondo di gioco e include un tracciato di fedeltà sul quale i giocatori potranno scegliere quale delle due fazioni ingraziarsi: i devoti agli dei godranno di punti alla fine delle ostilità, mentre chi si ingrazierà i titani potrà fruire di una speciale energia selvaggia che potrà sostituire frammenti lunari e solari, tuttavia sconterà tale potenza incontrollabile (oltre che il disappunto delle divinità) con dei malus a fine partita.
    Nonostante entrambi queste espansioni comprendano anche nuove carte e facce di dado, Rebellion conterrà pure nuove carte da adoperare anche solo con il gioco base, per aumentarne longevità e interazione che, in effetti, erano gli aspetti dell'opera di Régis Bonnessée che più facevano storcere il naso agli appassionati.
    In attesa di nuovi dettagli, confidiamo che questa nuova uscita arrivi presto anche sugli scaffali del belpaese.

  • Die Quacksalber von Quedlinburg Die Kräuterhexen - i ciarlatani diventano cinque

    Venuto prepotentemente alla ribalta dopo la vittoria del Kennerspiel des Jahres 2018, Die Quacksalber von Quedlinburg è presto divenuto "osservato speciale" anche fuori dalla Germania, guadagnandosi in brevissimo tempo le localizzazioni in inglese e, soprattutto in italiano prevista per la prossima primavera a opera di Devir Italia.
    Tuttavia Wolfgang Warsch non è certo rimasto seduto sugli allori e infatti, proprio in questi giorni, la Schmidt Spiele ha annunciato di essere alle ultime battute per Die Kräuterhexen, un'espansione che porta a cinque i ciarlatani in competizione, oltre a includere una serie di espedienti per aumentare la varietà di gioco del simpatico eurogame.
    Nello specifico, sarà introdotto un nuovo ingrediente - che potremmo chiamare erba della stupidità - ulteriori libri dai nuovi poteri speciali e le fattucchiere, buffe megere che però potranno offrire particolari capacità aggiuntive.
    La versione tedesca del titolo è prevista per il 2019, mentre è ancora presto per le date delle localizzazioni; comunque se i riscontri del gioco dovessero rimanere quelli che sono, è difficile che questa informazione tardi ad arrivare.

  • Journeys in Middle Earth: viaggiamo nella Terra di Mezzo con FFG e Asmodee

    La Fantasy Flight Games torna nella Terra di Mezzo con un nuovo gioco, atteso dopo l'estate: The Lord of the Rings: Journeys in Middle Earth. Si tratta di un cooperativo per 1-5 giocatori, mediato da un'app che offre sin dall'inizio ben 14 scenari e assicura un'alta rigiocabilità.

    In Journeys in Middle Earth si potranno controllare i personaggi classici della saga di Tolkien, diventando così protagonisti della storia: niente più "hobbit generici", ma Bilbo; niente più "nani guerrieri", ma Gimli. Questi eroi si muoveranno su una mappa componibile esagonata, e gestiranno le loro abilità tramite mazzi di carte personalizzati (nel preordine sul sito della FFG sono inclusi appositi tappetini di gioco per facilitare l'uso delle carte), mentre l'app gratuita descriverà le zone, gli incontri e le situazioni. La risoluzione delle prove e degli scontri è altresì lasciata allo stesso mazzo di carte, quindi niente dadi in questo gioco. In più, il mazzo di carte viene definito non solo dall'eroe scelto, ma anche dal ruolo (per esempio possiamo immaginare un Bilbo cacciatore, o un Legolas leader della compagnia).

    Quando si verifica un incontro, il gioco - e con esso le immancabili miniature degli eroi e dei nemici - si sposta su mini-mappe tattiche, divise stavolta in aree: entreremo in caverne naniche obliate da tempo, o affronteremo gli orchi in un loro accampamento, il tutto gestito sempre dall'app. La prima campagna, che come dicevamo include 14 avventure, si intitola Bones of Arnor, e parte da strani furti per espandersi in tutte le Terre conosciute, e ci si aspettano nuove campagne col passare del tempo.

    Infine, la notizia che in molti hanno atteso sin dall'annuncio: Journeys in Middle Earth verrà localizzato in italiano dall'Asmodée, con il titolo Il Signore degli Anelli: Viaggi nella Terra di Mezzo. Si tratta solo, naturalmente, di aspettare una data più precisa per imbarcarci nell'esplorazione dell'Arnor insieme ai grandi eroi della leggenda di Tolkien!

  • Asmodee: anno nuovo…acquisizioni nuove, è il turno di Bezzerwizzer

    L'ingresso nel 2019 non sembra aver generato alcuna interruzione sulla roadmap strategica di Asmodee. Dopo che in ottobre erano partite le trattative per l'inclusione del distributore europeo ACD Blackfire, un recente comunicato ci porta a conoscenza di una nuova acquisizione appena conclusa. Anche Bezzerwizzer Nordic è infatti da oggi parte integrante della ormai gigantesca "galassia ludica" Asmodee. L'editore danese è una delle realtà leader del mercato dei party game nel Nord Europa ed è conosciuta soprattutto per titoli quali il trivia Bezzerwizzer e l'opera a la Taboo Hint. Tra l'altro, Asmodee era già il distributore ufficiale dei prodotti Bezzerwizzer, per cui non è peregrino immaginare qualche futura localizzazione di queste scatole in altri paesi (fuori dalla Danimarca esiste solo una vecchia versione di Bezzerwizzer risalente al 2008).
    Insomma, con questa operazione Asmodee non solo tocca quota 14 design studio scalati, ma conferma che il suo progetto di crescita deve passare necessariamente per il rafforzamento di tutti gli aspetti del settore, come quello per l'appunto dei party game, ma anche della distribuzione capillare, come dimostrato la scorsa estate con l'acquisto del distributore taiwanese Go Kids.
    A questo punto non resta che darci appuntamento alla prossima acquisizione.

Altre Notizie Flash