Notizie Flash

  • PLAY 2021 annunciato dal 3 al 5 settembre

    Anche se l’evolversi della situazione pandemica è ancora incerta, arrivano notizie che ci danno speranza per un ritorno a una delle consuetudini che più mancano a noi giocatori: le convention ludiche.

    Il comunicato appena giunto in redazione ci informa infatti che PLAY, il Festival del Gioco modenese ha fissato per il primo weekend di settembre, dal 3 al 5, le date per l’edizione 2021. La decisione nasce anche a seguito di un confronto con gli operatori del settore, nell’intento di realizzare un evento che mantenga il format che ben conosciamo e che ha reso PLAY l’appuntamento ludico per antonomasia del nostro paese, il tutto nel pieno rispetto delle normative nazionali e regionali che saranno in vigore, in modo da garantire la sicurezza del pubblico e degli operatori.

    Nei giorni a venire approfondiremo le iniziative che gli organizzatori di PLAY stanno mettendo in atto, e nel frattempo ci permettiamo un po’ di ottimismo, provando a  confidare anche noi su un settembre che ci permetta effettivamente di tornare a incontrarci in sicurezza nella più grande ludoteca d’Italia!

  • Board Game Arena giunge nella galassia Asmodee

    asmodee-bga-vertCon un recente comunicato stampa, Asmodee ha ufficializzato l’ingresso di Board Game Arena nel variegato e ormai vastissimo mondo targato Asmodee.
    La nota piattaforma fondata nel 2010 dai francesi Grégory Isabelli ed Emmanuel Colin è cresciuta a dismisura, soprattutto durante il periodo più spiccatamente pandemico, e ora è anche una di quelle più usate e apprezzate dal pubblico di utenti, forte di un’offerta di oltre 250 titoli in ben quaranta lingue.
    Con questa mossa, stando alle dichiarazioni dei portavoce delle rispettive parti, si punterà da un lato a dargli maggiore solidità per mantenerne gli ottimi risultati finora raggiunti, e dall’altro ad ampliare ed evolvere l’esperienza ludica proposta da Asmodee.
    Come da prassi della multinazionale, la direzione della piattaforma online rimarrà invariata e conserverà board direttivo e politiche editoriali.
    In sostanza è difficile non valutare l’operazione come una “win-win”: in più occasioni abbiamo sostenuto che il periodo di pandemia sarebbe stato foriero anche di nuove opportunità per chi le avrebbe sapute cogliere.  Ora siamo curiosi di capire come questa acquisizione contribuirà a modernizzare il futuro di Asmodee.

  • Gale Force Nine e Wizards of The Coast trovano l'accordo:la partnership prosegue

    Da una dichiarazione rilasciata da Gale Force Nine a Icv2 apprendiamo che la controversia che ha portato alla causa legale tra Gf9 e Wizards of the Coast sembra essersi risolta: "Siamo lieti di confermare che abbiamo raggiunto una risoluzione amichevole con Wizards of the Coast. La nostra partnership in corso per Dungeons & Dragons continuerà e altre notizie seguiranno in un secondo momento". 
    Ricordiamo che Gf9 aveva portato il caso in tribunale per il tentativo di WotC di chiudere in anticipo il contratto di licenza per la produzione di prodotti a marchio D&D (tra cui le varie versioni tradotte dei manuali del famoso gioco di ruolo). Come Icv2 fa notare, è interessante il fatto che la risoluzione sia arrivata dopo una prima sentenza favorevole a Wotc. Il caso comunque è stato archiviato definitivamente dal tribunale federale lunedì socrso su richiesta di entrambe le società, senza assegnazione di costi a nessuna delle parti.
    A questo punto a noi non resta che confidare che questo esito aiuti a sbloccare la produzione e distribuzione dei manuali anche in lingua italiana, ferma ormai da diversi mesi.

  • Food Chain Magnate ľ diventiamo imprenditori da fast food con MS Edizioni

    fcm coverNelle scorse settimane, alcuni piccoli indizi che hanno fatto capolino sul web ci avevano già lasciato in allerta, ma oggi, tramite la propria pagina facebook ufficiale, MS Edizioni ha annunciato di aver aperto i preordini per la versione localizzata di Food Chain Magnate, uno dei più recenti e apprezzati lavori della Splotter Spellen (al secolo Jeroen Doumen e Joris Wiersinga), nonché l’unico esemplare tra i prodotti dell’editore dei Paesi Bassi a ottenere versioni localizzate in lingue che vadano oltre il tedesco, l’inglese e, ovviamente l’olandese.
    La grande qualità delle scelte di game design del duo autoriale, rende i loro titoli estremamente agognati nel panorama degli appassionati, nonostante siano dichiaratamente giochi dedicati a “palati” di provata esperienza, prodotti in tirature minime e con materiali che puntano più alla sostanza che alla forma.
    In questo caso, l’opera di MS Edizioni non si limiterà solo alla localizzazione, ma il gioco per l’Italia sarà realizzato con una copertina esclusiva e caratterizzata da materiali aggiuntivi.
    Come detto, i preordini sono attivi da oggi per un mese e gli interessati farebbero bene a decidersi in maniera rapida, visto che si tratterà di un prodotto in tiratura limitata. L'arrivo è previsto per il prossimo giugno.

  • Stonemeier Games ci farÓ giocare nel mondo di Red Rising

    scatola red risingRed Rising è il titolo una saga di romanzi di ottimo successo scritti da Pierce Brown e ambientati su Marte, in un distopico futuro dominato da tirannia e classismo. Ebbene, sulla scia dei temi portanti del racconto, Stonemeier Games ha da poco annunciato l’arrivo di Red Rising, un gioco ideato da Jamey Stegmeier e Alexander Schmidt in cui da uno a sei partecipanti tenteranno la scalata verso gli alti ranghi della società.
    Il titolo, stando a quanto promesso dall’editore, si baserà su meccaniche di gestione della mano di carte in stile Libertalia, di combo ispirate a Fantasy Realms e utilizzerà una modalità di utilizzo e ottenimento di carte simile a quella esistente in Gugong.
    Non si conoscono, purtroppo, molti altri dettagli al momento, fatta eccezione per il fatto che a marzo l’editore attiverà i preordini sul proprio sito per la versione “collector’s edition”. In seguito, ma senza date precise da segnare in calendario, avverrà il rilascio nel mercato retail delle varie versioni standard localizzate, tra cui presumibilmente anche quella nell’idioma di Dante.

Altre Notizie Flash