Giochi da tavolo


      Anteprime: War of the Worlds - The New Wave:l'apocalisse vittoriana torna sui vostri tavoli

      È l’inizio del nuovo secolo, il ventesimo, e il Regno Unito si sta riprendendo dalla tremenda invasione da parte dei marziani. Le verdi colline inglesi ancora portano le cicatrici dei temibili raggi termici e degli implacabili tripodi, mentre folle di visitatori si ammassano al Museo di Storia Naturale a South Kensington per guardare i resti dei tremendi alieni. Nel frattempo, da qualche parte in Scozia, dal buio e dal gelo dello spazio, l’orrore torna. I marziani discendono nuovamente sulle isole Britanniche, con le loro avveniristiche armi, con la loro sete di conquista. Ma stavolta gli inglesi sono pronti, hanno imparato, e sono più che vogliosi di ricacciare i disgustosi abitanti di Marte nella loro gigantesca nave madre. È così che ha inizio la nuova ondata della guerra dei mondi.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Anteprime

      Notizie Flash: Dice Forge: Rebellion - i Titani di Libellud sono in rivolta

      Dopo gli iniziali timidi spoiler, al termine della scorsa estate erano iniziate a trapelare le prime informazioni, tuttavia da pochissimo Libellud ha dato l'ufficialità alla cosa: Dice Forge: Rebellion è in arrivo per il prossimo Febbraio.
      Questa scatola per lo stupendo titolo di costruzione dadi Dice Forge conterrà due moduli di espansione distinti. Nel primo, la strategia di gioco sarà arricchita con un labirinto intorno al palazzo del minotauro, il quale elargirà importanti bonus e poteri speciali (oltre all'uso di un potente dado) a coloro i quali lo esploreranno. Il secondo modulo invece introduce lo scontro tra dei e titani nel mondo di gioco e include un tracciato di fedeltà sul quale i giocatori potranno scegliere quale delle due fazioni ingraziarsi: i devoti agli dei godranno di punti alla fine delle ostilità, mentre chi si ingrazierà i titani potrà fruire di una speciale energia selvaggia che potrà sostituire frammenti lunari e solari, tuttavia sconterà tale potenza incontrollabile (oltre che il disappunto delle divinità) con dei malus a fine partita.
      Nonostante entrambi queste espansioni comprendano anche nuove carte e facce di dado, Rebellion conterrà pure nuove carte da adoperare anche solo con il gioco base, per aumentarne longevità e interazione che, in effetti, erano gli aspetti dell'opera di Régis Bonnessée che più facevano storcere il naso agli appassionati.
      In attesa di nuovi dettagli, confidiamo che questa nuova uscita arrivi presto anche sugli scaffali del belpaese.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Multimedia: Boardgame Studio: The Faceless

      Leggi Tutto... Altri articoli: Multimedia

      Notizie Flash: Die Quacksalber von Quedlinburg Die Kräuterhexen - i ciarlatani diventano cinque

      Venuto prepotentemente alla ribalta dopo la vittoria del Kennerspiel des Jahres 2018, Die Quacksalber von Quedlinburg è presto divenuto "osservato speciale" anche fuori dalla Germania, guadagnandosi in brevissimo tempo le localizzazioni in inglese e, soprattutto in italiano prevista per la prossima primavera a opera di Devir Italia.
      Tuttavia Wolfgang Warsch non è certo rimasto seduto sugli allori e infatti, proprio in questi giorni, la Schmidt Spiele ha annunciato di essere alle ultime battute per Die Kräuterhexen, un'espansione che porta a cinque i ciarlatani in competizione, oltre a includere una serie di espedienti per aumentare la varietà di gioco del simpatico eurogame.
      Nello specifico, sarà introdotto un nuovo ingrediente - che potremmo chiamare erba della stupidità - ulteriori libri dai nuovi poteri speciali e le fattucchiere, buffe megere che però potranno offrire particolari capacità aggiuntive.
      La versione tedesca del titolo è prevista per il 2019, mentre è ancora presto per le date delle localizzazioni; comunque se i riscontri del gioco dovessero rimanere quelli che sono, è difficile che questa informazione tardi ad arrivare.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Recensioni: Byzanz

      Immaginate di trovarvi in un affollato mercato pieno di persone delle più disparate etnie, intorno a voi bancarelle di ogni tipo con merci esotiche, colorate e profumate e un brulicare di attività come solo a Bisanzio era possibile assistere. Lasciatevi trasportare dal vociare delle persone e dai chiassosi richiami dei venditori che declamano le favolose qualità delle merci esposte sulle loro bancarelle, pronti a cercare il migliore affare possibile. Ma si sa, un buon venditore non è solo dialettica, ma deve avere occhio per gli oggetti più belli e deve battere in furbizia gli altri concorrenti.
      Ecco, Byzanz ci mette proprio nei panni di mercanti che parteciperanno a delle serrate aste per rifornirsi delle migliori merci disponibili e per realizzare il maggior profitto possibile dalla loro vendita. Il gioco di Emanuele Ornella, ci permette di confrontarci con altri 3 – 6 giocatori in una strategica battaglia di aste a suon di carte. Per la verità, il titolo è uscito per la prima volta nel 2008, ma finalmente in questa edizione possiamo fruire della sua localizzazione italiana a opera di Playagame Edizioni.
      Dunque, dopo averlo giocato a fondo, sono pronto a parlarvene in modo approfondito in questa recensione.
       

      Leggi Tutto... Altri articoli: Recensioni

      Notizie Flash: Journeys in Middle Earth: viaggiamo nella Terra di Mezzo con FFG e Asmodee

      La Fantasy Flight Games torna nella Terra di Mezzo con un nuovo gioco, atteso dopo l'estate: The Lord of the Rings: Journeys in Middle Earth. Si tratta di un cooperativo per 1-5 giocatori, mediato da un'app che offre sin dall'inizio ben 14 scenari e assicura un'alta rigiocabilità.

      In Journeys in Middle Earth si potranno controllare i personaggi classici della saga di Tolkien, diventando così protagonisti della storia: niente più "hobbit generici", ma Bilbo; niente più "nani guerrieri", ma Gimli. Questi eroi si muoveranno su una mappa componibile esagonata, e gestiranno le loro abilità tramite mazzi di carte personalizzati (nel preordine sul sito della FFG sono inclusi appositi tappetini di gioco per facilitare l'uso delle carte), mentre l'app gratuita descriverà le zone, gli incontri e le situazioni. La risoluzione delle prove e degli scontri è altresì lasciata allo stesso mazzo di carte, quindi niente dadi in questo gioco. In più, il mazzo di carte viene definito non solo dall'eroe scelto, ma anche dal ruolo (per esempio possiamo immaginare un Bilbo cacciatore, o un Legolas leader della compagnia).

      Quando si verifica un incontro, il gioco - e con esso le immancabili miniature degli eroi e dei nemici - si sposta su mini-mappe tattiche, divise stavolta in aree: entreremo in caverne naniche obliate da tempo, o affronteremo gli orchi in un loro accampamento, il tutto gestito sempre dall'app. La prima campagna, che come dicevamo include 14 avventure, si intitola Bones of Arnor, e parte da strani furti per espandersi in tutte le Terre conosciute, e ci si aspettano nuove campagne col passare del tempo.

      Infine, la notizia che in molti hanno atteso sin dall'annuncio: Journeys in Middle Earth verrà localizzato in italiano dall'Asmodée, con il titolo Il Signore degli Anelli: Viaggi nella Terra di Mezzo. Si tratta solo, naturalmente, di aspettare una data più precisa per imbarcarci nell'esplorazione dell'Arnor insieme ai grandi eroi della leggenda di Tolkien!

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Primo piano: Mage Knight Ultimate Edition: con Giochi Uniti torniamo nel regno Atlantideo

      Correva l'anno 2013 quando Mage Knight, uno dei capolavori emersi dal genio creativo di Vlaada Chvátil, faceva la sua comparsa per la prima volta sugli scaffali dello Stivale grazie al lavoro di Giochi Uniti.
      Il titolo d'avventura, originariamente edito da Wizkids, poneva da 1 a 4 persone nei panni di altrettanti Mage Knight alle prese con l'esplorazione degli angoli più remoti del regno di Atlantide, con l'affinamento delle proprie abilità e con duri scontri mirati alla conquista di città o di preziosi artefatti. 

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Primo piano: Square One: la nuova console per i giochi da tavolo

      Il digitale e i boardgame si fanno sempre più vicini: durante il CES 2019 la Wizama, una startup specializzata in sistemi interattivi, ha presentato Square One, una “console” per giochi da tavolo. Si tratta essenzialmente di un touch screen da 19 pollici, capace di interagire con specifici pezzi (carte, pedine e dadi), e che permette quindi di giocare a boardgame sullo schermo stesso.
      La Square one, a quanto pare nata dall’idea di un padre frustrato che non riusciva a staccare sua figlia dai tablet, includerà al momento del lancio già ben otto titoli, uno dei quali ideato da Roberto Fraga. Oya Stone sembra ispirato al gioco dell’oca, ma con la possibilità di attaccare e difendersi usando le carte; Chromacy è un gioco di scacchiera in cui bisogna conquistare territori col proprio colore; in Krubera i giocatori sparano contemporaneamente a mostri di gelatina per ottenere gemme; Cosmo Squabble è uno sparatutto 2 vs 2 in cui si usano le carte per colpire gli avversari; Chessaria è uno story-driven ibrido tra scacchi e Zelda; e Fistful of Screws è un gioco di ruolo che si svolge in una discarica, in cui i giocatori impersonano animali strani che vivono ed esplorano questo ambiente non proprio allegro. Non può mancare il MOBA, intitolato Noara: the Conspiracy, e un gioco ispirato ad Atlantide, chiamato appunto Atlantis.
      Naturalmente, la tecnologia di Square One permetterà di salvare le partite e quindi riprenderle in altro momento, di creare profili dei giocatori, di usare musica ed effetti sonori (ma chi di noi non lo fa già), e non ci meraviglieremmo della possibilità di giocare online con altri utenti della stessa piattaforma. Questo non è certo il primo tentativo di integrazione tra “plance elettroniche” e componenti fisici (tra i tanti ricordiamo ePawn, SurfaceScapes, o il nostrano Kitelight), la speranza è che Square One riesca nell'impresa e possa davvero a trasformare, in senso positivo, il mondo ludico da tavolo.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano

      Multimedia: Boardgame Studio: 8Bit Box

      Leggi Tutto... Altri articoli: Multimedia

      Notizie Flash: Asmodee: anno nuovo…acquisizioni nuove, è il turno di Bezzerwizzer

      L'ingresso nel 2019 non sembra aver generato alcuna interruzione sulla roadmap strategica di Asmodee. Dopo che in ottobre erano partite le trattative per l'inclusione del distributore europeo ACD Blackfire, un recente comunicato ci porta a conoscenza di una nuova acquisizione appena conclusa. Anche Bezzerwizzer Nordic è infatti da oggi parte integrante della ormai gigantesca "galassia ludica" Asmodee. L'editore danese è una delle realtà leader del mercato dei party game nel Nord Europa ed è conosciuta soprattutto per titoli quali il trivia Bezzerwizzer e l'opera a la Taboo Hint. Tra l'altro, Asmodee era già il distributore ufficiale dei prodotti Bezzerwizzer, per cui non è peregrino immaginare qualche futura localizzazione di queste scatole in altri paesi (fuori dalla Danimarca esiste solo una vecchia versione di Bezzerwizzer risalente al 2008).
      Insomma, con questa operazione Asmodee non solo tocca quota 14 design studio scalati, ma conferma che il suo progetto di crescita deve passare necessariamente per il rafforzamento di tutti gli aspetti del settore, come quello per l'appunto dei party game, ma anche della distribuzione capillare, come dimostrato la scorsa estate con l'acquisto del distributore taiwanese Go Kids.
      A questo punto non resta che darci appuntamento alla prossima acquisizione.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Notizie Flash: Ciao Darwin Bromley: ci lascia il fondatore di Mayfair

      Purtroppo l'inizio del 2019 porta in dote una ferale notizia: a poche ore dall'ingresso nel nuovo anno, un lutto colpisce inaspettato il mondo del gioco tabletop. È infatti venuto a mancare Darwin Bromley, il fondatore della Mayfair Games, ovvero dell'editore che ha intuito le potenzialità di realizzare una versione inglese di Catan (prima I Coloni di Catan) a metà degli anni '90 e che, nei vent'anni precedenti all'acquisizione del brand da parte di Asmodee, è divenuto il grandissimo successo che è attualmente vendendo una cosa come 23 milioni di copie (di cui buona parte proprio negli states) tra scatole originali, espansioni e spin-off.
      Ma Mayfair non era soltanto Catan: lo scudo blu è stato infatti, fino alla chiusura dei battenti coincisa con la cessione dei suoi asset ad Asmodee, uno dei simboli del gioco "german" per il pubblico di oltreoceano, grazie alla proficua partnership con la Lookout Games - casa di Agricola, Caverna e dei molti altri successi di Uwe Rosenberg.
      Oltre l'aspetto editoriale, Bromley era però anche un ottimo game designer e ha contribuito alla realizzazione di molti titoli, tra cui Empire Builder - proprio per la produzione del quale è stata fondata Mayfair - e Sim City: the Card Game.
      Al cordoglio per il triste evento si sono unite, tramite Twitter, moltissime personalità di spicco, tra cui la scrittrice Margaret Weis, John Kovalic, il game designer Matt Forbeck e tanti altri. Gioconomicon non può che unirsi dunque all'ultimo saluto a questa personalità di indubbio valore per il settore.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Reportage: Laukat e Angiolino ci parlano della componente narrativa nei giochi da tavolo

      Tra le mille attività di una sempre più florida Lucca Comics and Games, i Gioconomicon Talks offrono da diversi anni uno dei principali e più seguiti momenti di approfondimento del mondo ludico nel palinsesto della Sala Ingellis. Questa volta, il nostro Riccardo Vadalà modera l’incontro tra Andrea Angiolino e Ryan Laukat circa l’importanza della componente narrativa nei giochi da tavolo moderni.

       

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Multimedia: Boardgame Studio: Le Strade d'Inchiostro

      Leggi Tutto... Altri articoli: Multimedia

      Anteprime: Wingspan - Stonemaier mette in gioco l'ornitologia

      Il 2019 di Stonemaier Games sarà impreziosito da Wingspan: un nuovo titolo ideato da Elizabeth Hargrave con un notevole comparto grafico a cura di Ana Maria Martinez Jaramillo, Natalia Rojas e Beth Sobel. Presentato dalla casa editrice come un “set collection engine-building”, questo competitivo di peso medio permetterà a 1 - 5 giocatori (sì, c’è anche la modalità in solitario) di sfidarsi in un tempo variabile stimato tra i 40 ei 70 minuti. Proprio come suggerisce il nome – wingspan significa apertura alare – il gioco si occupa di volatili e ci farà impersonare degli appassionati ornitologi intenti a scoprire e attrarre i migliori esemplari per la nostra voliera. Vediamo quindi in questa anteprima, in attesa dell’edizione italiana realizzata da Ghenos Games, come si gestisce una voliera a regola d'arte...

      Leggi Tutto... Altri articoli: Anteprime

      Notizie Flash: Anche Terraforming Mars diventa legacy

      I primi indizi erano stati rilasciati in qualche tweet dello scorso novembre, quando la Stronghold Games non negò l’ennesima teoria sul futuro del bestseller di Jacob Fryxelius. La conferma è arrivata in occasione di un’intervista rilasciata da Stephen Buonocore pochi giorni fa: anche Terraforming Mars godrà di una versione legacy. Il team di sviluppo della Fryxgames ci sta già lavorando da tempo e, ad una prima stima, la scatola dovrebbe veder luce tra il 2020 e il 2021. Nel frattempo una quinta espansione per il Terraforming Mars base è in dirittura d’arrivo, il nome non è ancora definitivo ma sappiamo già che riguarderà il commercio tra le colonie marziane e altri pianeti, il suo arrivo è previsto prima della fine del 2019.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Notizie Flash

      Multimedia: Boardgame Studio: Radetzky - Milano 1848

      Leggi Tutto... Altri articoli: Multimedia

      Anteprime: War for Chicken Island - I polli si sfidano fino all'ultima umiliazione

      Il mondo è un posto pericoloso, ma pochi luoghi al mondo sono pericolosi come una piccola isola in mezzo all’oceano, un’isola abitata da creature spietate, crudeli, nate e cresciute in un ambiente ostile a ogni forma di vita, temprate da una guerra che va avanti da più tempo di quanto chiunque possa ricordare… Parliamo dell’Isola delle Galline, ovviamente!
      I pennuti protagonisti di questo gioco non sono le amabili e tutto sommato innocue galline a cui siamo abituati… o meglio, in realtà sono quelle, ma con accesso a magia, Golem, armi e, pur non avendo il pollice opponibile, la capacità e l’intenzione di usarli per reclamare il dominio dell’isola!
      War for Chicken Island, al momento in cui scriviamo, ha già ottenuto un discreto successo su Kickstarter, tanto da garantirne la produzione e una serie di premi aggiuntivi. 

      Leggi Tutto... Altri articoli: Anteprime

      Multimedia: Boardgame Studio: Flamme Rouge

      Leggi Tutto... Altri articoli: Multimedia

      Reportage: A scuola di design e playtesting con Matt Leacock

      Lucca Comics & Games è ormai anche sede consolidata di seminari e lezioni di ogni tipo, dalle arti figurative ai nostri amati giochi. Quest’anno a salire in cattedra è stato, tra gli altri, Matt Leacock, un autore ormai consolidato che ha bisogno di ben poche presentazioni: basti citare il suo capolavoro, Pandemic, con tutte le sue declinazioni, tra cui il pluripremiato Pandemic Legacy.

      Matt è stato chiamato a esporre a una sala gremita ed estremamente interessata il proprio metodo di game design, che ha chiamato “design game with an onion”. Il perché di questo buffo nome sarà chiaro più tardi.

      Leggi Tutto... Altri articoli: Reportage

      Primo piano: Natale 2018: la bella tradizione di regalare giochi da tavolo!

      E rieccoci alle prese con la più impegnativa delle sfide dell’anno. Altro che affrontare guerre, costruire strategie, escogitare motori di efficienza o ottimizzare mazzi. La vera missione impossibile è… trovare i regali di natale per tutti i nostri cari.
      Ma non vi preoccupate, la soluzione è lapalissiana: da bravi giocatori quali siete la scelta migliore che potete fare è chiaramente regalare giochi in scatola! Il problema semmai è quali scegliere… ed è qui che vi veniamo in aiuto noi, con la nostra immancabile raccolta di suggerimenti per i vostri doni natalizi!

      Leggi Tutto... Altri articoli: Primo piano