Reportage: Spielwarenmesse 2020 - Le persone al centro dei progetti 2020 di MS Edizioni

È ottima l'annata quella appena trascorsa per MS Edizioni, come ci sottolinea Andrea Mazzolani durante il nostro incontro durante la Spielwarenmesse. Un 2019 estremamente soddisfacente, che ha permesso di raccogliere i frutti derivati dai notevoli investimenti per potenziare il ramo editoriale dell'azienda. 




Secondo il nostro interlocutore il vero fattore differenziante della casa editrice è quello di saper scommettere sulle persone giuste, principale asset a suo modo di vedere, in grado di dare qualità e continuità ai progetti. I tempi dei primi passi con le localizzazioni Mantic sembrano già estremamente remoti, ma è stato proprio il successo di quei prodotti che ha permesso una così rapida crescita dell'azienda, portandola ad avere il variegatissimo catalogo attuale e una presenza non solo nel mercato specializzato, ma anche in ambienti molto più prossimi al mass market come quelli delle librerie e dei giocattolai. È proprio durante i lavori della fiera appena trascorsa che MS Edizioni ha inoltre chiuso ulteriori accordi per aumentare la pervasività delle proprie novità di target family.

Questo è infatti, secondo la visione dell'editore, il settore "forte" attualmente nel mercato; tuttavia, nonostante lo specializzato sia al momento in affanno, è possibile comunque approcciarlo con criterio se ci organizza con buoni progetti e si scelgono titoli che non puntino soltanto al fulmineo esaurimento delle tiratura, ma che generino, tramite opere di comunicazione e marketing, anche "domanda" per le ristampe. Root e Western Legends sono due ottimi esempi di quanto detto, che si sono comportati anche meglio delle aspettative. Non stupisce quindi che Ante Up, la grande espansione del sandbox western, sia già in lavorazione insieme alla mini espansione relativa. La progettualità di cui sopra si sostanzia anche nel settore del gioco di ruolo, ma anche lì è soprattutto grazie alle conoscenze di Enrico Emiliani che è potuta effettivamente partire con questa efficacia, andando a scegliere ottimi prodotti, ma soprattutto tramite la costruzione dei giusti rapporti con le community degli appassionati. È grazie a questi fattori che si deve l'eccezionale successo di prodotti come Four Against Darkness e Sigmata. Per il fortunato titolo di Andrea Sfiligoi si continua quindi imperterriti a lavorare sulle espansioni, tra le quali è in appena uscita la prima vera campagna per personaggi dal sesto al nono livello, con interessanti spunti legati al mondo degli inferi. Chiaramente non mancheranno anche titoli nuovi, a partire dal gioco di ruolo di Root il cui annuncio però, nonostante la prudenza del nostro interlocutore, non ci è suonato così inaspettato. In ogni caso, il quickstart dovrebbe già essere disponibile per la prossima PLAY. Sempre per la kermesse arriverà anche l'altro gdr annunciato dall'editore, ovvero Dread. Tornando per un attimo "in casa" Leder Games, ancora nessuna ufficialità per la localizzazione della loro ultima fatica Oath, tuttavia l'accordo in essere su  tutti i loro prodotti parla chiaro, dunque sembra solo mancare l'OK a procedere della casa statunitense che, come da loro consuetudine, viene assicurato soltanto dopo la completa produzione della prima tiratura derivante dal crowdfunding.

Venendo a titoli di target family, il già annunciato Villagers arriverà per la fine di febbraio, mentre a PLAY potremo giocare a Rock'n' Roll Robots, ovvero la nuova edizione di Ricochet Robots di Alex Randolph, comprensiva di tutte le mappe e del robot nero.
Sempre per Aprile arriverà inoltre Claim, un interessantissimo trick-tacking game per due giocatori ideato da Scott Almes, semplicissimo da spiegare ma che ben si presta anche a iniziative dedicate a giocatori esperti, tanto è vero che sono già previste numerose espansioni e integrazioni a costituire una vera e propria linea. Anche Sherlock continua con due nuove stagioni previste per il 2020: l'editore ha già infatti sei nuovi casi tradotti e sta stabilendo l'ordine delle uscite. Passando dall'investigazione all'escape room, a giugno uscirà il secondo capitolo di Escape Tales, dal titolo Low Memory e avrà un'interessante twist che porterà a giocare secondo i punti di vista di tre personaggi diversi che affrontano le stesse vicissitudini. Non possiamo darvi dettagli, ma vi anticipiamo che è già in lavorazione anche la terza scatola della collana con ambientazione fantasy.

Su tematiche più tradizionalmente gestionali, a PLAY ci sarà anche il già annunciato Sierra West e gli farà compagnia pure il secondo capitolo della collana di libri game Misteri d'Oriente.
Purtroppo siamo arrivati ai saluti, ma prima di congedarci l'editore ci assicura che PLAY sarà un palcoscenico molto importante, perché durante il festival annunceranno una grossa novità basata su importantissime licenze.
A questo punto, con una grandissima curiosità, porgiamo ad Andrea Mazzolani il nostro più caldo arrivederci a PLAY!

Intervista raccolta da Massimiliano Calimera e Roberta Scotto.