Primo piano: PLAY 2020 Cambia le sue date: appuntamento fissato per il 22-24 Maggio

Ebbene sì, così come successo per altre importantissime manifestazioni del nord Italia, anche il principale festival del gioco dello Stivale è costretto a modificare il proprio calendario.
A quanto infatti si legge dal comunicato emesso poco fa dall'ente fiera, l'edizione 2020 di PLAY è stata spostata al weekend del 22 - 24 Maggio




La misura ovviamente origina dall’allarme scatenato dalla diffusione del contagio da Coronavirus, che ha costretto l'organizzazione a prendere provvedimenti e riposizionare l'evento in un periodo nel quale, si spera, le condizioni atmosferiche saranno più avverse alla diffusione dell'epidemia.
Probabilmente, vista la situazione attuale dell'opinione pubblica, tale decisione era ormai inevitabile e non fatichiamo a immaginare che gli impatti su pubblico e organizzazione non saranno trascurabili.
Ci consoliamo però nella consapevolezza che le nuove date presentano anche non poche opportunità. Innanzitutto corrispondono a una stagione  climaticamente più piacevole, e questo consentirà, in uno spazio fieristico che si sta sempre più ampliando, di godere al meglio di tutte le opportunità en plein air che sono previste durante PLAY. Speriamo anche che la nuova collocazione stagionale possa rappresentare un’ulteriore motivazione a visitarci per quegli appassionati stranieri che vorranno unire il principale evento ludico italiano con un viaggio nel nostro Paese.

Come media partner dell’evento, inoltre, siamo certi che lo spostamento fugherà i dubbi di quanti stavano ancora valutando l’opportunità di saltare questa edizione, nel timore di possibili, ma veramente poco probabili, rischi di contagio.
Infine e soprattutto, come giocatori, lo spostamento di due mesi rinforza la nostra speranza che nel frattempo la filiera della produzione asiatica (da cui dipendono le consegne di molte delle novità che ci si aspetta per il festival) sia ripartita quel tanto che basta a garantire l’arrivo dei titoli più attesi.

Noi, nel frattempo, ci ripianifichiamo le nostre vacanze ludiche. E voi?