Primo piano: Spiel Des Jahres 2021 - Le nomination

Se c’è una cosa che il periodo pandemico ci ha insegnato quella è l’organizzazione degli eventi in digitale. Cosi anche quest’anno l’annuncio delle nomination del più importante premio del settore ludico si è svolto in diretta streaming. Una trasmissione di 22 minuti circa in cui il presidente di giuria Harald Schrapers e il coordinatore della giuria dei giochi per i più piccoli, Christoph Schlewinski, hanno svelato tutti i titoli selezionati per le categorie di quest’anno dello Spiel Des Jahres, arrivando poi a comunicare i finalisti!
Scopriamo assieme chi sono i candidati del 2021 del premio ludico per antonomasia…




Kinderspiel des jahres 2021Cominciamo con la categoria dedicata ai giochi per i più piccini, il Kindespiel Des Jahres. I tre finalisti portano tutti la firma di habitué della competizione e sono:

- Fabelwelten (Storytailors), di Marie Fort e Wilfried Fort
- Dragomino, di Bruno Cathala, Marie Fort e Wilfred Fort
- Mia London and the Case of the 625 Scoundrels, di Antoine Bauza e Corentin Lebrat

 

 

Kennerspiel Des Jahres 2021Passiamo poi alla categoria Kennerspiel, il gioco per intenditori, noto anche come “il passo in più” da compiere dopo lo Spiel Des Jahres. I tre candidati di quest’anno sono:

- Le Rovine Perdute di Arnak, di Elwen e Mín
- Fantasy Realms, di Bruce Gassco
- Paleo, di Peter Rustemeyer

 

 

Spiel Des Jahres 2021E veniamo alla categoria più attesa, il gioco dell’anno tedesco capace di attirare l’attenzione di tutto il mondo! Scopriamo chi sono i candidati di quest’anno dello Spiel Des Jahres:

- Zombiee Teenz Evolution, di Annick Lobet
- MicroMacro Crime City, di Johannes Sich
- The Adventures of Robin Hood, di Michael Menzel

 

 

Nella selezione per i più piccoli salta sicuramente all’occhio la presenza dei coniugi Fort (già vincitori del premio nel 2019 con La Valle dei Vichinghi) con ben due titoli in nomination, uno dei quali sviluppato assieme al pluripremiato Bruno Cathala. Ma anche Antoine Bauza, come sappiamo, è un vero campione e questo suo nuovo gioco deduttivo (basato sulla memoria) realizzato assieme a Corentin Lebrat sembra molto interessante e ci fa sperare di vederlo il prima possibile in italiano.

Per quanto riguarda il Kennerspiel, possiamo testimoniare anche noi italiani la bontà de Le Rovine Perdute di Arnak e di Paleo, visto che sono stati portati nel belpaese rispettivamente da Cranio Creations e Giochi Uniti. Stupisce ma solo fino a un certo punto la presenza di Fantasy Realms nella tripletta: il gioco di Bruce Grassco si era già fatto notare negli states alla sua prima uscita nel 2017, da li sono seguite riedizioni e pubblicazione in tante lingue, tra cui la tedesca dello scorso ottobre che ha permesso alla giura di scoprire questo interessante gioco di carte. Dispiace un po’ che in finale non siano finiti titoli del genio ludico nostrano: quest’anno avevamo diverse aspettative per i nostri autori ma siamo comunque orgogliosi di vedere tra i raccomandati di questa categoria Barrage, di Tommaso Battista e Simone Luciani, e Riftforce, di Carlo Bortolini.

Venendo alla categoria principale, sia il novo gioco di Michael Menzel che MicroMacro Crime City erano dati per assodati dai bootmaker. The Adventures of Robin Hood, con la sua mappa mutevole e la storia che viene narrata sul pregiato libro, ha già conquistato il pubblico tedesco, la versione inglese è attesissima per i prossimi giorni e noi non vediamo l’ora di vederlo anche in italiano. MicroMacro Crime City (disponibile in Italia da MS Edizioni) ha già fatto il pieno di consensi, il più famoso rappresentato dall’As d’Or francese ottenuto lo scorso febbraio, le possibilità che sia questo innovativo gioco di osservazione a trionfare sono altissime. Zombiee Teenz Evolution è l’outsider che non ti aspetti:non che la serie che gli fa da prequel non sia stata meritevole di attenzione, anzi, proprio Zombie Kids Evolution ha conquistato premi a non finire l’anno scorso, ma in pochi scommettevano che questa “evoluzione” del sistema di gioco pensato per contrastare l’orda di zombie in cooperativa si sarebbe distinta a tal punto.

Spiel Des Jahres 2020  - Cerimonia

Non ci rimane che augurare in bocca al lupo a tutti i partecipanti. Ci piacerebbe sperare che le cerimonie di quest’anno (il Kinderspiel il 14 giugno 2021 ad Amburgo e lo Spiel e Kennerspiel a Berlino il 19 luglio) possano tornare a svolgersi in maniera tradizionale, con la presenza del pubblico e degli operatori che questi eventi meritano,  ma prima di farci illusioni aspettiamo informazioni più dettagliate dall’organizzazione del premio.