Primo piano: PLAY 2021 - Primi dettagli sul programma del Festival del Gioco

Mentre continuiamo a vivere con ottimistica speranza questo lento ma costante ritorno alla normalità, si fa sempre più concreta l’opportunità di riprendere una delle pratiche che più ci mancavano: le convention ludiche! E tra tutte, quella rimandata con maggior dispiacere ma che finalmente sembra avere tutte le carte in regola per farci tornare a incontrare e giocare, è senz’altro PLAY - Il festival del gioco di Modena.
Come vi abbiamo annunciato un po’ di tempo fa, l’edizione 2021 di PLAY si svolgerà dal 3 al 5 settembre e visto che la data si avvicina e la prevendita dei biglietti è aperta da inizio luglio, vale assolutamente la pena dare un’occhiata ai primi dettagli emersi negli ultimi giorni…




Il primo elemento che vale la pena evidenziare è sicuramente l’attenzione ai sistemi di sicurezza e il rispetto delle normative previste per fiere ed eventi. Del resto, come Andrea Ligabue ci ha anticipato nell’intervista rilasciata lo scorso marzo, l’obiettivo è quello di riuscire a garantire l’applicazione del pay off di PLAY (“Entra, scegli, gioca”) pur rispettando tutte le indicazioni fornite dal legislatore.
Vi consigliamo quindi di dare un’occhiata a tutte la sezione del sito della manifestazioni dedicata alle accortezze che dovranno essere osservate per rispettare i protocolli di sicurezza.

Proprio a rimarcare questa voglia di tornare a incontrarci e la determinazione di ripartire con l’evento, il tema di questa edizione 2021 sarà Rivincita.
Lo spunto è tratto da anniversari di natura storica (il bicentenario della morte di Napoleone, il mezzo millennio dalla scomunica di Martin Lutero, i settecento anni dalla scomparsa di Dante) ma soprattutto dalla amichevole pratica dello sconfitto a una partita che chiede al suo avversario l’opportunità di provare a pareggiare i conti e divertirsi ancora assieme!

In queste ore si sta quindi svelando il palinsesto culturale del Festival a partire dal primo grande appuntamento che si svolgerà nel corso dell’intera giornata di venerdì 3 settembre e che tratterà “La Storia in gioco”, una serie di conferenze, incontri e dibattiti a partire dal saggio collettivo “Mettere in gioco il passato” edito da Unicopli cui saranno affiancate le presentazioni di giochi dedicati alla esperienza interattiva di eventi della nostra storia recente, tra cui Repubblica Ribelle, Colpo di Stato, Strategy of Tension, oltre a uno spettacolo interattivo in cui gli spettatori scelgono la trama dedicato alla storia della formazione partigiana Brigata Maiella.

Sono stati rivelati anche i nomi dei primi ospiti che parteciperanno a PLAY. Tra questi Tommaso Battista, autore con Simone Luciani del popolare Barrage, e Cole Wehrle, notissimo game designer di titoli del calibro di Root, Pax Pamir e John Company.
Da sottolineare che entrambi gli ospiti sono autori di giochi che hanno vinto il premio Goblin Magnifico nelle due ultime edizioni e per questo durante la manifestazione orbiteranno proprio nell’area curata dalla Tana dei Goblin.

Questo è solo un primo assaggio delle novità della prossima PLAY.
Come nostra abitudine, e in questo caso anche in qualità di media partner del Festival, continueremo a informarvi costantemente su tutti i prossimi aggiornamenti del programma. Inoltre vi racconteremo a breve le nuove iniziative che ci vedranno protagonisti nei padiglioni di Modena Fiere.
Per il momento vi consigliamo di approfittare dell’offerta del biglietto di ingresso a prezzo ridotto e del fan pack (con cui ottenere l’esclusiva t-shirt) che scadranno il prossimo 15 luglio.