Notizie Flash

  • Nuova versione di Dungeons & Dragons in arrivo nel 2024

    D&D 5.5L’ultimo panel online che si è tenuto durante la recente D&D Celebration è stato dedicato, come da tradizione per questi eventi,  al futuro di Dungeons & Dragons. E le dichiarazioni fatte in questa occasione dai designer coinvolti hanno scatenato ben più di un sussulto. Oltre a una forte attenzione ai setting (ci saranno altre due ambientazioni classiche nel 2022 dopo Ravenloft e altre due ambientazioni completamente inedite sono in lavorazione) e il Rules Expansion Gift Set in programmazione per gennaio prossimo, quello che davvero ha colpito è stato l’accenno a una nuova versione dei tre manuali base nel 2024 in occasione del cinquantesimo anniversario di D&D. Non si parla quindi di una nuova edizione, ma di un aggiornamento (possiamo azzardarci a dire 5.5) fortemente basata sui feedback dei giocatori raccolti fino ad ora e che saranno ulteriormente analizzati nel corso del prossimo anno. Un’operazione quindi che continua a valorizzare l’ottimo successo di critica e pubblico dell’attuale D&D e che, ci fa piacere riscontrare, è in linea con le previsioni che abbiamo pubblicato a maggio del 2020 in questa analisi firmata dal nostro Eugenio Lauro.
    Ci vorrà ancora tempo prima di conoscere i dettagli di questa importante pubblicazione, ma i motori dell’hype sono già accesi e rombanti e state certi che vi segnaleremo ogni prossimo aggiornamento sul futuro del gdr più giocato del mondo.

  • Blade Runner diventa un gioco di ruolo

    La Free League Publishing pubblicherà nel 2022 il gioco di ruolo ufficiale di Blade Runner. Preceduto da un trailer video e dalla notizia su Facebook, Blade Runner RPG utilizzerà le meccaniche già collaudate in titoli di successo come Alien RPG o Forbidden Lands, grazie anche al fatto che il team di sviluppo sarà praticamente lo stesso degli altri rpg di punta della casa svedese.

    Blade Runner RPG è ambientato nel 2037 in una Los Angeles distopica, come nel libro e nei film, in cui i giocatori potranno risolvere ben più che casi di replicanti impazziti: la Free League assicura che il sistema permetterà avventure basate sull'azione, ma anche sugli intrighi corporativi, sulla storia di ciascun personaggio giocante, e sui conflitti morali.

    Il sito ufficiale del gioco contiene tutte le informazioni e un modulo per iscriversi e ricevere notizie ulteriori fino all'uscita del volume iniziale, e naturalmente la Free League ha già in programma espansioni e avventure per gli aspiranti cacciatori di replicanti. E ora tutti a controllare se davvero gli androidi sognano pecore elettriche!

  • Far Cry: Beyond – Funforge porta sul tavolo il successo di Ubisoft

    far cry beyond logoCon un tweet apparso di recente sui social ufficiali di Funforge, la casa editrice francese ha annunciato una collaborazione con Ubisoft per la realizzazione di Far Cry: Beyond, un boardgame ambientato nell’”universo” del blockbuster videoludico di proprietà del colosso di Montreuil.
    Dal lontano 2004, la serie survival – FPS ha riscosso un tale successo da meritarsi cinque capitoli, un sesto in dirittura d’arrivo (e con il villain dalle fattezze di Giancarlo Esposito già divenuto iconico), tre remake e altrettanti spin-off.
    Purtroppo, riguardo l’incarnazione “analogica” ancora mancano informazioni dettagliate, tranne per il fatto che sia un progetto in cantiere per il 2022. Ora, che si tratti dell’anno di uscita o quello della partenza di un kickstarter, similmente ad altri progetti sviluppati su franchise Ubisoft, non è dato di sapere e l’unica cosa che si potrebbe ipotizzare è che il sottotitolo Beyond implichi tematiche più “ampie” di un singolo episodio del videogame. Ovviamente, ma è sempre bene ribadirlo, si è ancora nel campo delle congetture e il condizionale è decisamente d’obbligo al momento.
    Non ci resta dunque che attendere che vengano rivelate le prime informazioni su questo nuovo prodotto.

  • Azul: Queen's Garden - continua il viaggio dell'astratto di Plan B Games

    scatola azulAl termine di un video celebrativo delle oltre due milioni di copie vendute nel mondo della serie Azul, un Michael Kiesling decisamente sornione ha fatto spuntare una scatola verde di quello che pareva essere una nuova scatola della linea Next Move Games. Ed effettivamente era così perché poco dopo Plan B ne ha postato su facebook l’annuncio ufficiale. Ebbene, Azul: Queen’s Garden ci farà rientrare nel palazzo di Sintra per cercare, stavolta, di realizzare il miglior giardino voluto da re Manuele I per la sua adorata Maria d’Aragona.
    Non ci sono ancora dettagli sulle meccaniche e l’unica cosa nota è che stavolta avremo a che fare con tasselli esagonali rappresentanti, alberi, piante e vari ornamenti da giardino.
    Stando a quanto promette l’editore, però, si tratterà del prodotto più ambizioso della serie, con un deciso passo avanti nella qualità e quantità dei materiali.
    La curiosità quindi è già ai massimi livelli, ma non manca molto al momento in cui potremo guardare dentro la scatola, dato che l’uscita internazionale è prevista per l’imminente Essen 2021. Resta solo di sperare che l’annuncio della sua localizzazione per lo Stivale lo segua a breve.

  • 7 Wonders Architects - Repos reinventa il suo gioco di punta

    7 Wonders Architects Con un video pubblicato il 10 settembre sui propri canali social e su quelli delle filiali Asmodee in tutto il mondo, Repos Productions ha annunciato l'arrivo di un nuovo componente della "famiglia" 7 Wonders. Si tratta di 7 Wonders Architects, un titolo stand-alone da 2 a 7 giocatori, sempre ovviamente di Antoine Bauza, in cui le classiche meccaniche dell'omonimo blockbuster vengono profondamente riviste con l'obiettivo di renderlo più snello e breve nello svolgimento e, di conseguenza, più accessibile e adatto a inserirsi nel panorama degli introduttivi. Ciò, a quanto pare, ha ovviamente implicato anche la rivisitazione dei materiali che dunque gioveranno di un profondo miglioramento, al punto che le meraviglie da costruire saranno effettivamente implementate con delle rappresentazioni in scala. Una mossa interessante che quindi porta questo evergreen sulla stessa scia di altre note scatole come Ticket to Ride e Pandemic, i quali hanno già vissuto l'affiancarsi di alternative semplificate.
    L'uscita internazionale è prevista per l'autunno e dalle rivelazioni apparse sui canali di Asmodee Italia, possiamo confidare che questo valga anche per lo Stivale. Ma ne sapremo sicuramente di più il 16 settembre, giorno in cui grazie a una diretta video sul profilo facebook di Asmodee, potremo scoprire tutti i dettagli di questa nuova uscita.

Altre Notizie Flash